Valutazione Intervento


Candidatura

Se stai pensando di sottoporti a un trapianto di capelli sicuramente avrai cominciato a chiedere timidi pareri ad amici che lo hanno già fatto, qualche informazione al tuo parrucchiere di fiducia, svariate opinioni in rete (forum e social network) a sconosciuti non ti hanno mai visto dal vivo. Tuttavia dovresti lasciar valutare il tuo caso a un chirurgo della calvizie, per avere un’ idea sul risultato che potresti ottenere partendo dalla tua situazione attuale.

Tutte le valutazioni sono gratuite e senza alcun tipo di impegno. Per analizzare la candidatura di un aspirante paziente al trapianto di capelli, la visita dal vivo con un dottore chirurgo è sempre da considerare come prima opzione, essendo una consulenza più accurata e completa. Se però stai pensando di rivolgerti a una clinica straniera dovresti aspettare la prima data utile di quel dottore in Italia, che solitamente ha una cadenza annuale di una o due volte. Fortunatamente grazie alla moderna tecnologia oggi è possibile ottenere un feedback medico affidabile anche tramite una mail opportunamente compilata di foto e informazioni.


Parametri di valutazione

Ogni trapianto è una storia unica, per questo ti consiglio di non aspirare mai al risultato ottenuto da un’altra persona, che hai visto dal vivo o sul web. Prima di inviare la tua candidatura per un trapianto di capelli, è opportuno che tu conosca i parametri di valutazione che un dottore esperto è solito osservare.

Età

Non esiste una giusta età per sottoporsi a un trapianto di capelli, perchè il fattore predominante è sicuramente il grado di disagio in cui ci si trova, indipendentemente da quanti anni si hanno. Un giovane che sta valutando l’intervento deve ragionare con l’idea di ripeterlo almeno una seconda volta nel corso della vita, per ritoccare e ottimizzare i risultati peggiorati da un’ulteriore caduta di capelli. Tuttavia io sconsiglio sempre agli under 25 questa opzione, salvo eccezioni ragionevoli.

Zona donatrice 

La zona donatrice è l’area che si estende tra la zona occipitale e temporale dello scalpo, dalla quale vengono prelevate le unità follicolari che verranno trapiantate nella procedura chirurgica. La sua analisi è fondamentale per capire se sei idoneo al trapianto.

La densità varia sensibilmente da paziente a paziente, per estensione (testa piccola/grande) e per qualità (area occipitale e temporale con capelli folti/diradati). L’area interessata solitamente ha tra le 4000 e 8000 unità follicolari a disposizione del prelievo chirurgico. Andando ad analizzare con attenzione l’effettiva presenza di un adeguato numero di unità follicolari, senza alcun area diradata o meno folta (definite tecnicamente gaps), si può stimare una quantità minima – massima da prelevare per eseguire l’intervento.

Lo spessore dei capelli è un parametro importante che fornisce un indicazione sul risultato ottenibile con l’intervento. I pazienti con capelli dal grosso diametro (> 80 μm) sono degli ottimi candidati, al contrario i pazienti con dei capelli molto fini (< 50 μm) non sono considerati dei buoni candidati. A parità di unità follicolari, un paziente con diametro di capelli maggiore otterrà copertura maggiore rispetto a chi invece ha i capelli sottili.

Anche il tipo di capelli fa la differenza: a parità di unità follicolari, un paziente con capelli ricci otterrà una copertura maggiore rispetto a chi invece ha capelli lisci. Si terrà conto anche del contrasto tra il colore del capello e quello della pelle.

Situazione di Partenza

Ci sono numerosi fattori che influenzano la possibilità per il chirurgo di creare densità, ma probabilmente i più importanti sono il rapporto tra la zona donatrice disponibile e l’area calva e/o diradata che dev’essere ripristinata e il grado Norwood di calvizie raggiunto dal paziente.

Attuale Caduta Capelli

Se la miniaturizzazione e la perdita di capelli sono in fase attiva, al fine di ottenere un risultato più omogeneo e naturale possibile, si rende necessario contrastare tale processo tipico dell’alopecia androgenetica con una terapia ad hoc prima di procedere con l’intervento. La cura risulta utile inoltre per preparare al meglio il cuoio capelluto al trapianto di capelli.

Futura Caduta Capelli

Esiste la possibilità che la calvizie progredisca negli anni successivi e che si debba aver bisogno di ulteriori interventi in futuro. Questo perché le zone che sono migliorate dopo il trapianto possono ritornare a essere diradate a causa dell’azione del DHT, che porterebbe il paziente a perdere parte dei suoi capelli preesistenti (cosiddetti indigeni).

Aspettative

Fondamentale è avere aspettative reali che possano prepararti a un livello di soddisfazione ragionevole: il trapianto di capelli può migliorare significativamente il look di una persona (passare da esser calvi a potersi pettinare non è poco!) ma non si potrà mai ritornare a una situazione simile a quella in cui si era prima di iniziare a perdere i capelli. A volte ci si dovrà accontentare di coprire solo alcune zone e lasciare altre scoperte o diradate. I pazienti che hanno come obiettivo uno scalpo non più visibile in nessuna circostanza hanno obiettivi irrealistici e un’idea sbagliata di quello che si può ottenere con un trapianto, pertanto non saranno mai soddisfatti. Un paziente può ottenere una capigliatura che appare folta nella maggior parte dei casi, però il cuoio capelluto sarà sempre visibile quando l’osservazione sarà critica e ravvicinata, come sotto una luce forte.


Responso

Il documento di valutazione credo sia il biglietto da visita della della clinica a cui ci si rivolge. Dopo averti spiegato come si analizza correttamente un caso di calvizie, ti chiarisco le informazioni che dovrebbero comporre un report perfetto e professionale, da ricevere possibilmente come allegato PDF (via mail o instant messaging) e non con un breve testo in una conversazione Whatsapp.

Numero Unità Follicolari (e non Bulbi!)

Il primo dato da ricercare è l’indicazione di un range (quantità minima e massima) prelevabile di unità follicolari. Un dato più completo prevederebbe l’indicazione dei relativi bulbi (capelli) ottenibili. Essendoci una media di 2,25 bulbi in una unità follicolare di un uomo caucasico, teoricamente basterebbe moltiplicare il numero delle unità follicolari per 2,25. Ecco un esempio di un’indicazione completa.

La tua zona donatrice è una risorsa ottima per un Trapianto di Capelli: sarebbe possibile prelevare un range tra 3000 e 3200 unità follicolari, corrispondenti a circa 6750 bulbi.

(3000 x 2,25 = 6750)

Attenzione: la reale quantità di unità follicolari ottenibili può essere stabilita solo in sala operatoria durante la fase di prelievo, in cui si risconteranno i fattori utili a una definizione più concreta, ossia il tipo di pelle, la lassità dello scalpo, il sanguinamento più o meno intenso.

Nessuna valutazione, dal vivo o fotografica, garantisce l’esatto numero di unità follicolari che saranno estratte e trapiantate durante l’intervento, pertanto questo dato va considerato come una stima. La quantità dichiarata potrebbe dunque aumentare o diminuire.

Overharvesting

Il numero di unità follicolari è determinato dalle capacità della zona donatrice. Sarebbe opportuno prelevare sempre la quantità massima di grafts senza arrecare alcun danno all’area parietale e occipitale della testa. In un intervento FUE non è consigliato estrarre mediamente più 4000 unità follicolari (salvo eccezioni).

Come già riportato, la donor solitamente dispone tra le 4000 e 8000 unità follicolari prelevabili. Normalmente un dottore competente non estrae oltre il 30% delle unità follicolari disponibili in zona donatrice, perché questo provocherebbe un diradamento eccessivo delle regioni coinvolte e cicatrici circolari molto evidenti (fenomeno tecnicamente chiamato overharvesting).

Esempio Analisi Zona Donatrice
Totale unità follicolari presenti in area occipitale e parietale: 12.000
Prelievo 30% = 3600 unità follicolari
Rimanenza unità follicolari in area occipitale e parietale = 8400

La gente spesso vede su internet annunci che promettono prelievi da 6000 o 7000 unità follicolari: una mera menzogna! Molte cliniche forniscono valutazioni errate oppure giocano sull’ignoranza dei termini tecnici, non fornendo dati esaurienti, non spiegando cos’è un’unità follicolare, scrivendo solamente il totale “alto” dei bulbi per far colpo sul paziente (che si sentirà mentalmente appagato sentendo cifre che raggiungono numeri che superano 5000 unità!).

In conclusione:

1. Si trapiantano unità follicolari e non bulbi.

2. è molto importante evitare un prelievo eccessivo dalla zona donatrice, perchè se fosse impiantato un numero troppo alto di unitá follicolari queste non solo morirebbero, non garantendo la densità sperata in zona ricevente, ma lascerebbero aree diradate sulla nuca e sopra le orecchie e segni evidenti della strumentazione utilizzata: un problema estetico irreversibile per il resto della tua vita.

Aree su cui Intervenire

Il report dovrebbe indicare su quali zone il chirurgo prevede di intervenire durante la sessione d’intervento, specificando quelle su cui preferirebbe concentrarsi per un infoltimento maggiore a discapito di un altro minore. Si considerano aree di interesse dell’operazione la zona frontale della testa (front) su cui si esegue normalmente anche la creazione di una nuova hairline, la zona centrale della testa (mid-scalp/top) e la zona corrispondente all’apice dello scalpo (vertex).

Clicca sull’immagine per ingrandire.

Numero di Interventi utili alla Copertura

Considerando la scala Norwood, è chiaro che il paziente potrà risolvere con un intervento una situazione compresa tra il grado I e il grado IV, ma dovrà sottoporsi molto probabilmente a due interventi per una situazione compresa tra grado V e grado VII, per coprire le zone rimaste diradate/calve o per implementare la densità generale della chioma.

Offerta Economica

La valutazione deve riportare il preventivo dei costi da affrontare, con la specifica dettagliata dei costi fissi, dei costi variabili, dei servizi inclusi e di quelli non inclusi, delle possibili tariffe optional e le modalità di pagamento accettate. In presenza di uno o più pacchetti all-inclusive, la nota dovrebbe includere le descrizioni delle voci incluse e non incluse nel costo finale di ognuno di essi.

Clicca sull’immagine per ingrandire.


Assistenza Hair Transplant Coach

Ho tradotto in italiano oltre 200 valutazioni di svariati casi per conto dei dottori con cui collaboro, e ne ho viste diverse di altre cliniche perchè molti utenti mi hanno sempre chiesto un’opinione amichevole sul responso ricevuto. Ho una certa esperienza in questa materia e riesco facilmente a distinguere tra una valutazione redatta correttamente da un dottore e una valutazione preparata da un venditore, o peggio ancora da un “finto dottore”, che non ha alcun tipo di competenza nella chirurgia della calvizie.

Ricordo tre episodi in particolare che vi riporto:

Il primo: un ragazzo di Bari aveva ricevuto una valutazione dalla clinica X in cui veniva riportato che, grazie alla loro innovativa tecnica, “i capelli della zona donatrice sarebbero ricresciuti”. Cosa ovviamente impossibile!

Il secondo: un ragazzo di Roma aveva visto rifiutare la sua candidatura dalla clinica Y perché la sua zona donatrice risultava non idonea. Si è affidato a un’altra clinica e oggi ha una chioma invidiabile!

Il terzo: un ragazzo di Caserta con una zona donatrice molto diradata e poco valida per un trapianto aveva ricevuto una valutazione dalla clinica Z che gli assicurava per iscritto ben 5000 unità follicolari. Non credendo al mio avvertimento che quello fosse una report falso, si è recato ugualmente in quella clinica. Ognuno è libero delle sue scelte; pochi giorni fa mi ha contattato dicendomi che gli hanno prelevato solo 2000 unità follicolari!

Come avrai intuito anche entrare in possesso di un parere medico veritiero e professionale può risultare difficile in questo settore. Per questo motivo ho creato per te due strumenti utili a questa delicata fase di giudizio prima dell’intervento.

Guida Foto #HTCoach

Stai per spendere una buona parte dei tuoi risparmi per un intervento di microchirurgia estetica, quindi credo tu possa spendere anche una piccola parte del tuo tempo libero per impegnarti a creare una documentazione affidabile e ben valutabile. Questo tutorial è un breve manuale di istruzioni per scattare le foto in maniera impeccabile, a seconda della situazione in cui ti trovi (da solo o in compagnia, in casa o all’esterno). Se seguirai pedissequamente le indicazioni che ti fornirò potrai ricevere una valutazione molto più accurata.

Seconda Opinione #HTCoach

Per second opinion si intende il ricorso al parere di altra clinica o dottore al fine di confrontare, confermare o rivalutare una prima valutazione ricevuta. Tutti gli aspiranti pazienti hanno il diritto di richiedere un secondo parere soprattutto quando sono di fronte a una decisione importante come un trapianto di capelli. In queste situazioni la persona coinvolta, insieme ai suoi familiari o alla propria compagna, sente la necessità di fare chiarezza, di avere anche un conforto morale. Non può e non deve essere quindi considerato un lusso poter avere un secondo parere medico, specie se si ha la possibilità di ottenerlo con molta facilità grazie ai mezzi di comunicazione moderni.

Ci tengo a specificare due cose:

Non è detto che devi fermarti a due valutazioni, solitamente una persona arriva anche ad avere sul tavolo ben cinque valutazioni, l’importante è saper riconoscere quelle giuste da quelle sbagliate.

La valutazione che ti invierò ovviamente non sarà redatta dal sottoscritto, ma dal Dr. Mehmet Erdogan e dal Dr. Gokay Bilgin, i dottori con i quali collaboro da anni e che non hanno certo bisogno di presentazioni in questa sezione. Il servizio garantirà una corsia preferenziale per ricevere il documento in tempi più brevi rispetto agli standard.

Per richiedere un parere medico puoi scaricare il Modulo Valutazione #HTCoach nell’Area Riservata del sito


Alternative Non Chirurgiche

Se non sei convinto o non sei interessato al Trapianto Capelli, oppure se la tua zona donatrice non è eleggibile per un buon intervento, non arrenderti: esistono soluzioni alternative come la Tricopigmentazione o la Protesi Capillare.

Sfortunatamente anche in questi due settori legati alla calvizie esistono molte realtà bugiarde e impreparate. Il progetto Partners #HTCoach è un servizio gratuito che mette in contatto l’aspirante paziente con strutture italiane selezionate e qualificate, che garantitscono un risultato soddisfacente al 100%.

Troverai prossimamente un ebook nell’Area Riservata del sito in cui spiegherò più approfonditamente le due materie in collaborazione con due figure professionali di spicco. Nel frattempo puoi scrivermi a uno dei miei contatti per ricevere le indicazioni dei nominativi affidabili.