Anatomia del Capello

[LEZIONE 1]

capelli sono prodotti dai follicoli piliferi che si trovano nello spessore della cute e sono presenti fin dalla nascita su tutto il nostro corpo ad eccezione delle regioni palmo-plantari. I follicoli affondano nella cute con una certa inclinazione, per questo motivo i peli e i capelli normalmente non sono diritti ma leggermente inclinati. Per i capelli, in particolare, la profondità media è di circa 0,6 – 1 cm. 

Il cuoio capelluto è l’area della testa su cui risiedono i capelli.

I follicoli piliferi possono dare origine a capelli e peli
capelli (o peli terminali) sono fusti grossi, rigidi, spessi e pigmentati, presenti esclusivamente sulla testa, che se non vengono tagliati tendono a crescere virtualmente all’infinito.
peli (o peli del vello) sono fusti molto più corti, morbidi e sottili dei capelli, che se non tagliati tendono a raggiungere una certa misura e fermarsi. Non sono così pigmentati come i peli terminali, tanto che in alcune zone sono praticamente invisibili se non osservati da vicino o con una lente.

IL FOLLICOLO PILIFERO

Il follicolo pilifero ha una struttura specifica che può essere ben descritta.

Il fusto è la porzione visibile ed esterna del capello che fuoriesce a livello del cuoio capelluto.

nervi sensoriali innervano il cuoio capelluto.

Le ghiandole sudoripare partecipano alla regolazione della temperatura corporea mediante l’emissione del sudore.

In corrispondenza del follicolo pilifero sbocca la ghiandola sebacea, che ha il compito di produrre il sebo, secrezione grassa che lubrifica e impermeabilizza la superficie esterna del capello. 

Al di sotto della ghiandola sebacea, sulla parete esterna del follicolo, è ancorata l’estremità inferiore del muscolo piloerettore
La funzione di questo muscolo è di raddrizzare il pelo, attraverso un meccanismo di contrazione, garantendo il mantenimento del ph normale, una buona idratazione e un’ottima elasticità cutanea; inoltre esso è il responsabile del fenomeno della pelle d’oca. 

La parte inferiore del capello, leggermente allargata, è denominata bulbo (follicolo) e comprende la radice e la papilla dermica
La radice è la parte viva del capello; è posizionata circa 4 mm sotto il cuoio capelluto. La papilla dermica fornisce ossigeno e nutrienti al follicolo pilifero stesso, in modo da favorire la crescita di nuovi capelli. Una volta che la papilla dermica si connette con il bulbo, il capello riceve l’ossigeno dal flusso sanguigno e vive le sue tre fasi vitali (anagen, catagen, telogen).

SEZIONE DEL CAPELLO

Il capello è composto da tre parti concentriche: la cuticola, la corteccia e il midollo.

La cuticola è la parte esterna, costituita da cellule trasparenti e sottili e al microscopio appare come una spiga di grano. è la prima parte ad essere danneggiata in caso si utilizzi uno shampoo inadeguato, delle spazzole o in caso di trattamenti come le permanenti. 

La corteccia è la parte intermedia ed è la componente più consistente del capello. Le cellule che la compongono trattengono la melanina, responsabile del colore del capello. Con l’età la melanina tende a ridursi, rendendo il capello bianco. Quando viene decolorato il capello si hanno reazioni chimiche al livello della corteccia del capello, che danneggiano la melanina.

Il midollo costituisce la parte interna del capello ed è formato da cellule arrotondate separate tra loro da dei cuscinetti di aria. In questo modo si consente la protezione dal freddo. Negli animali il midollo dei peli è molto più grande rispetto ai peli degli uomini e consente loro di ottenere una protezione migliore dagli agenti climatici.

Clicca sull’immagine per ingrandire.

Anatomia del Capello

Resta aggiornato sui canali Hair Transplant Coach:
Community 
Facebook
Instagram
Youtube

Rispondi