Caduta Fisiologica

[LEZIONE 4]

Entro certi limiti, la caduta dei capelli è un evento assolutamente fisiologico. Dotato di un suo programma genetico, il capello si rinnova circa 25 volte durante tutta la vita: 25 cicli di 4-5 anni ciascuno rappresentano una garanzia di conservazione della nostra chioma per 100-125 anni. 

In realtà non esiste un numero “giusto” di capelli che cadono , un totale valido per chiunque. 

Il numero di capelli che cadono con lo shampoo ad esempio è direttamente proporzionale alla caduta quotidiana, che dipende: 

– dal sesso (nell’uomo la fase anagen è più breve e di conseguenza il “ricambio” più accelerato).

– dalla stagione (in autunno più capelli si trovano fisiologicamente in fase telogen e vengono quindi sostituiti).

– dalle condizioni generali di salute

– dalle carenze nutrizionali; un non sufficiente apporto di vitamine favorisce la caduta dei capelli.

– dai tipi di prodotti impiegati per la cura dei capelli; l’uso di prodotti troppo aggressivi, oltre a danneggiare il cuoio capelluto potrebbe anche favorire la caduta dei capelli.

– dalla durata della fase anagen (geneticamente determinata). 

– dal numero totale di capelli presenti sul cuoio capelluto.

A titolo di puro esempio se un soggetto ha 100.000 capelli e ipotizziamo una durata della fase anagen di 2 anni, una durate della fase catagen di 15 giorni e una durate della fase telogen di 90 giorni, significherebbe che dopo 835 giorni dovranno essere caduti tutti i capelli e quindi: 

100.000 : 835 = 132 capelli al giorno

Altro esempio: se un soggetto ha 100.000 capelli e ipotizziamo una durata della fase anagen di 3 anni e mezzo, una durata della fase catagen di 15 giorni e una durate della fase telogen di 90 giorni, significherebbe che dopo 1277 giorni dovranno essere caduti tutti i capelli e quindi: 

 100.000 : 1382 = 72 capelli al giorno.

Tali numeri non saranno però uguali tutti i giorni dell’anno, potendo variare anche sensibilmente per le ragioni sopracitate (stagione, stato di salute, etc.), per cui i valori assoluti spesso riportati in settimanali e riviste “mediche” di varia provenienza sono da interpretare come puramente indicativi. 

Il conteggio dei capelli caduti in soggetti normali (cioè senza problemi di caduta) comporta solitamente oscillazioni da 10 a 50 capelli.

Rispondi