Ketoconazolo

[LEZIONE 12]

Il Ketoconazolo è un principio attivo utilizzato principalmente per le sue proprietà di fungicida e anti infiammatorie, quindi ad oggi è consigliato in presenza di dermatite seborroicaprurito e infiammazioni del cuoio capelluto. Recentemente è stato riscontrata anche una sua azione anti DHT

Diversi studi hanno dimostrato infatti che l’utilizzo di Ketoconazolo in concentrazione del 2% ha portato ad un incremento nel diametro dei capelli di soggetti colpiti da alopecia androgenetica. Ecco i dettagli dei risultati:

⁃ la quantità di capelli in fase anagen aumentava del 7%.
⁃ il diametro dei capelli gradatamente aumentava di circa il 10%
⁃ Il numero dei capelli persi diminuiva del 20% circa

Il Ketoconazolo nel trattamento della calvizie può essere aggiunto a lozioni galeniche, ma generalmente viene commercializzato sottoforma di shampoo come Nizoral. La sua azione principale è anti-micotica (elimina un fungo della pelle che causa, fra altre cose, forfora e irritazione). Come shampoo è uno dei più efficaci prodotti anti-forfora e anti-sebo, altrettanto utile se si soffre di dermatite seborroica. La sua azione secondaria è la diminuzione della presenza di testosterone nella cute, prevenendone in parte la conversione in DHT, il famoso derivato che indebolisce i capelli fino a crearne la caduta. Ciò crea soprattutto un buon effetto volumizzante e ispessente nella chioma.

Questo shampoo viene prescritto da molti dermatologi americani come terzo prodotto per la cure dell’alopecia (insieme a Finasteride e Minoxidil) e sembra che abbia maggiore efficacia sui capelli della zona frontale. 

Da tenere presente:

⁃ la FDA non ha approvato l’utilizzo del Nizoral come prodotto anticaduta.
⁃ l’ideale sarebbe aggiungere questo prodotto a un trattamento anti-calvizie, come Finasteride e Minoxidil
⁃ non c’è da aspettarsi un contributo rilevante alla causa, ma discreto.

Rispondi