Scelta della Clinica


Introduzione

La FUE (Follicular Unit Extraction) è oggi la tecnica più utilizzata al mondo: è una pratica chirurgica di autotrapianto molto innovativa e poco invasiva, alla portata economica di buona parte degli italiani. Un trapianto di capelli può migliorare la tua immagine e la tua autostima, può decretare la fine di lunghe terapie anticaduta fasulle e ridonarti la giovinezza estetica che la calvizie ti ha portato via. Ma può anche rivelarsi l’esperienza più deludente della tua vita.

L’intervento difatti può cambiarti la vita in positivo. Parliamo di una metamorfosi emotiva: puoi tornare a fare lo shampoo e usare il phon con una nuova consapevolezza, puoi tornare dal tuo parrucchiere e fare un nuovo taglio di capelli alla moda, o semplicemente una nuova pettinatura. Mi occupo di questo settore da anni e sono stato testimone di cambiamenti memorabili: alcuni pazienti che ho seguito si sono fatti avanti con la ragazza di cui erano innamorati, altri invece hanno trovato il coraggio di lasciare la propria moglie o la propria compagna e trasformarsi in playboy. I loro profili social sono stati stravolti: sono sparite le dozzine di foto vecchie con il cappello per mascherare la calvizie, oppure l’immagine del gatto o del luogo preferito, per fare spazio a foto in alta definizione del ciuffo in primo piano. Spesso con motivazione queste persone decidono di completare l’opera di cambio immagine cominciando a mangiare sano, dimagrendo, andando in palestra e curando l’abbigliamento. Dopo un anno ho rivisto amichevolmente molti miei “allievi” per un caffè, una birra o una cena, e vi giuro che a primo impatto non li avevo riconosciuti: erano diventati completamente un’altra persona.

Purtroppo però l’intervento può cambiarti la vita anche in negativo. Ho numerose testimonianze di persone che invece sono capitate in mani sbagliate e si sono ritrovate con risultati peggiori delle loro situazioni di partenza, aree della nuca compromesse irrimediabilmente e hairline dritte come quelle dei giocattoli PlayMobil. Grazie a oculati interventi repair alcuni sono riusciti a sistemare gli errori chirurgici del precedente intervento con un trapianto repair (io ne sono un esempio), per altri invece non c’è stato più nulla da fare: con delusione e rabbia hanno dovuto rinunciare al loro desiderio di riconquistare una nuova immagine e si sono rasati per rassegnazione, per non mostrare più ciuffetti di capelli sparsi senza criterio sulla testa, capigliature da bambole o con densità inaccettabili.

Non spaventarti: segui le mie indicazioni e le mie raccomandazioni, ti la strada giusta da prendere.


Il numero di unità follicolari

È importante comprendere che in un trapianto i capelli sono semplicemente ridistribuiti per coprire le aree dello scalpo calve o diradate. Con questo intervento chirurgico non si creano nuovi capelli, si cambia solo posizione ai capelli pre esistenti.

Ovviamente un trapianto di capelli ben eseguito può migliorare sensibilmente l’aspetto di una persona che soffre di calvizie. Se eseguito da mani esperte il trapianto sarà totalmente naturale e i capelli trapiantati continueranno a crescere per tutta la vita del paziente.

Nel trapianto di capelli il numero di capelli permanenti presenti in area donatrice è uno dei fattori chiave per determinare se una persona è un buon candidato per la chirurgia.

Questo elemento incide su ogni singolo aspetto della pianificazione chirurgica e determina la foltezza potenziale ottenibile. Una valutazione approfondita e professionale dell’area donatrice disponibile è quindi estremamente importante, soprattutto per capire se chi abbiamo interpellato ha una competenza adeguata o meno. Se vuoi sfruttare il Modulo di Valutazione HAIR TRANSPLANT COACH, clicca qui.


L’importanza del Dottore

Il trapianto di capelli richiede necessariamente la presenza di un dottore responsabile, che abbia abilità sia artistiche che tecniche per essere parte attiva dell’intervento, e che sia responsabile legalmente per il suo team composto da assistenti chirurgici.

Il dottore deve creare un risultato naturale che sia in accordo con la disponibilità di capelli in area donatrice, le caratteristiche soggettive dei capelli e le aspettative del paziente. Egli deve scegliere un disegno appropriato non solo nel breve termine ma anche in prospettiva futura, quando il paziente invecchierà.

Il trasferimento di migliaia di piccole unità follicolari richiede competenze tecniche elevate, ciò spiega perché il dottore dev’essere supportato da uno staff con grande esperienza e preparazione in grado di portare a termine un intervento complesso e lungo come un trapianto di capelli.

Il dottore è innanzitutto un professionista della medicina che ha una profonda conoscenza della salute umana, in grado di prevenire e diagnosticare qualsiasi tipo di patologia generica, assegnando a quest’ultima una terapia curativa valida. Nello specifico il chirurgo della calvizie deve avere una profonda conoscenza dell’anatomia del capello e dello scalpo e comprendere a pieno tutte le patologie che possono interessare il cuoio capelluto. Il dottore inoltre deve anche avere nozioni di anatomia facciale, possedere eccellenti capacità chirurgiche e avere una conoscenza completa delle differenti tecniche d’intervento e di quelle necessarie per porre rimedio a interventi mal eseguiti (cosiddetti casi repair).

Il dottore deve impegnarsi a mantenersi aggiornato sulle novità in ambito chirurgico e terapeutico o meglio ancora cooperare al progresso. È fondamentale che egli dedichi la sua totale attività all’esecuzione del trapianto di capelli. È praticamente impossibile che un chirurgo che dedica al trapianto di capelli una minima parte del suo tempio, eseguendo pochi interventi al mese, possa offrire dei risultati con standard qualitativi d’eccellenza.

Il più importante elemento da valutare per la scelta di una clinica è la presenza di un dottore, figura responsabile legalmente e chirurgicamente dell’intervento dall’inizio fino alla fine. La conoscenza e la preparazione di un dottore ha un valore alto in un’operazione, sia in termini di risultati sia in termini di sicurezza per il paziente. Un MD (Medical Doctor) dirige l’equipe e agisce personalmente in alcune fasi dell’intervento, gestendo in maniera impeccabile tutti gli aspetti clinici del caso specifico. Molti dottori dai nomi altisonanti che spopolano sul web non eseguono alcuna fase dell’intervento, visitano il paziente solo all’inizio e alla fine dell’intervento e non sono mai presenti durante le delicate fasi operative. La qualità di un trapianto dipende dalla squadra di operatori specializzati che lavora col chirurgo, e non dalla sua fama. Conosco infermieri e dermatologi che si spacciano per chirurghi specializzati, pur non essendolo: in questo capitolo ti farò diffidare delle loro promesse.


Consulenza Hair Transplant Coach

Una consulenza per sottoporsi a un trapianto di capelli è una situazione insolita, perché ti ritroverai a parlare con uno sconosciuto di un problema personale che ti imbarazza e che devi affrontare in ogni momento della tua quotidianità.

In Turchia ci sono oltre 360 cliniche che si occupano di autotrapianti di capelli. Nel mondo ce ne sono oltre 10.0000. Ognuna sostiene di essere la migliore per auto ammissione, cioè senza alcun criterio o giudizio oggettivo. Per questo motivo ho creato per te due risorse esclusive per orientarti alla selezione ragionata di una clinica (o di un dottore) affidabile.

Vademecum #HTCoach

È un ebook che analizza in maniera molto schietta gli aspetti fondamentali della Hair Restoration e classifica le cliniche in base ai criteri riconosciuti dall’autorevole fonte I.S.H.R.S (International Society Of Hair Restoration Surgery), evidenziando tutte le fake news e gli slogan fuorvianti attualmente esistenti nell’industria dei capelli. Finalmente troverai la verità che molti hanno sempre cercato di nasconderti. I capitoli fanno chiarezza una volta per tutte sui dottori responsabili e sui referenti delle cliniche, identificano la trasparenza delle informazioni e gli strumenti chirurgici moderni, discutono della qualità, della sicurezza, dei costi e dei risultati dell’intervento, spiegano le differenti tecniche chirurgiche e i relativi costi di prestazione. Il documento termina con una oggettiva classificazione delle cliniche in base a determinati criteri e offre la lettura dell’Offer Benchmark, un interessante tool di comparazione delle offerte economiche in circolazione.

Trovi questo documento nell’Area Riservata del sito.

Questionario #HTCoach

Non sottovalutare mai la tua posizione e il tuo potere decisionale: sei un aspirante paziente, un potenziale acquirente dei servizi di chi stai contattando, per questo motivo non devi lasciarti intimidire da nessun venditore o referente. La competizione in questo settore è altissima e senza scrupoli, quindi il compito della persona che è dall’altro lato del telefono è dimostrati che merita la tua fiducia, che merita di essere scelto. Ho sviluppato un questionario che contiene tutte le domande che devi assolutamente porre al tuo interlocutore per selezionare i vari candidati e compiere la scelta giusta.

Puoi scaricare e stampare questo documento nell’Area Riservata del sito.