Tecniche FUT e FUE

[LEZIONE 17]

Attualmente esistono due tecniche per realizzare l’intervento chirurgico: la FUT, conosciuta anche come Strip, e la FUE.

Tecnica FUT (Follicolar Unit Transplantation)

Conosciuta anche come tecnica Strip, prevede la rimozione di una losanga di pelle di forma allungata dall’area donatrice. La striscia è solitamente alta 1-1.5 cm e lunga 15-30 cm, ma le misure possono cambiare a seconda della qualità della zona donatrice, della sua densità e della conformazione anatomica del paziente. Da questa striscia di pelle saranno poi rimosse le unità follicolari che, una volta ripulite, saranno innestate in zona ricevente in incisioni precedentemente realizzate. Sulla zona asportata saranno applicati dei punti di sutura: sarà presente quindi una cicatrice che può estendersi da un orecchio all’altro del paziente.
Questo rappresenta uno degli aspetti più controversi della tecnica: qualora il trapianto non sia ben eseguito, la cicatrice può purtroppo essere visibile e rappresenta un grave inestetismo e un forte disagio per il paziente. 
Di contro, però, il numero delle unità follicolari estratte con questo metodo è estremamente alto. È una tecnica che si adatta bene laddove vi siano da ricoprire aree estese di calvizie e ha dei tempi ridotti (l’intervento dura in media 4/5 ore). Gli svantaggi sono essenzialmente due: lascia delle cicatrici nella zona donatrice e necessita di alta qualità e densità di quest’ultima per riuscire in maniera ottimale.

Tecnica FUE (Follicolari Unit Extraction)

Il metodo di estrazione FUE consiste nell’estrazione delle singole unità follicolari direttamente dall’area donatrice tramite apposito micro-bisturi circolare. Dopo essere state espiantate, queste vengono poi impiantate altrettanto singolarmente sulla zona calva da infoltire, per mezzo di micro-incisioni fatte con uno strumento chirurgico a punta.
La tecnica ha preso sempre più piede nel mercato internazionale data la minore invasività nella rimozione delle unità follicolari. Le cicatrici in questo caso saranno numerose ma molto piccole e di forma circolare, non visibili tra i capelli quando il team medico è competente. Dato che non ha bisogno di punti di sutura, la guarigione dopo l’intervento è molto rapida. Solitamente la tecnica prevede tempi più lunghi (l’intervento dura in media 6/8 ore) e richiede elevata abilità manuale da parte del chirurgo che esegue l’operazione. Se l’intervento è ben eseguito, la tecnica offre risultati d’eccellenza. 

Clicca l’immagine per ingrandire.

Rispondi